Sistema fotovoltaico

I  motivi che hanno portato i paesi Europei e l'Italia ad incentivare seriamente le fonti di energie alternative al petrolio e più in generale ai combustibili fossili sono tanti, si va dal rispettare l'ambiente a non dipendere unicamente da altri paesi ma fondalmentalmente per  ridurre i costi di distribuzione.

Infatti il sistema fotovoltaico grazie al miglioramento tecnologico è una fonte di energia che non inquina e può essere prodotta anche in casa riducendo drasticamente i costi di distribuzione.

 

Come funziona

Fotovoltaico 

Gli impianti fotovoltaici utilizzano delle celle per convertire la radiazione solare in energia elettrica.  La cella fotovoltaica è costituita da uno o due strati di un materiale semiconduttore, solitamente silicio.

Il sistema fotovoltaico è un insieme di componenti meccanici ed elettronici che catturano l’energia solare e la trasformano in energia elettrica. Si ha attraverso sfruttando un fenomeno fisico chiamato 'effetto fotovoltaico'. Nel momento in cui i fotoni - particelle di energia del sole - colpiscono una cella fotovoltaica, una parte di energia è assorbita dal materiale ed alcuni elettroni, scorrono attraverso il materiale semiconduttore opportunamente trattato, producendo una corrente continua che può essere raccolta sulle superfici della cella. Le celle, sono collegate in serie e messe insieme per formare un modulo, che rappresenta il componente base di ogni impianto fotovoltaico.  Maggiore è l'intensità della luce, maggiore è il flusso di energia elettrica.


Solare fotovoltaico per la tua casa

 

Solare fotovoltaico e la tua casaPer ottenere la massima produzione di energia, in fase di progettazione di un impianto, bisogna
studiare l’irraggiamento e l’insolazione del sito. Questo consente di decidere l’inclinazione
e l’orientamento della superficie del dispositivo captante.
Per la latitudine del nostro Paese, la posizione ottimale della superficie del pannello risulta
quella a copertura dell’edificio con esposizione a Sud e con un angolo di inclinazione di circa
20-30° rispetto al piano orizzontale.

 

 

Si cerca di fare in modo che altri edifici o alberi di grandi dimensioni non mettano i pannelli fotovoltaici in condizioni di ombra. Se la superficie del tetto è in ombra per alcuni momenti della giornata, i rendimento del sistema fotovoltaico può diminuire drasticamente.

 In fase di installazione dei pannelli solari fotovoltaici, il tetto deve essere abbastanza forte per sostenere il loro peso, soprattutto se il pannello è posizionato in cima a tegole/piastrelle esistenti. Ecco perchè il lavoro di installazione degli impianti solari fotovoltaici deve essere sempre eseguito da un installatore qualificato e con esperienza.

DURATA IMPIANTO FOTOVOLTAICO



Si attesta in circa 25 30 anni. E' un investimento che perdura nel tempo.

COSTO PANNELLI FOTOVOLTAICI

 


Il prezzo dei pannelli fotovoltaici tende costantemente a scendere facendo accedere alla domanda anche chi aveva scartato l'ipotesi in passato a causa dei costi troppo elevati.
L'introduzione del "conto energia", sarà un incentivo all'acquisto, garantendo per venti anni il riacquisto dell'energia elettrica prodotta dai pannelli in cambio di tariffe remunerative.

Conto Energia 2007

 

Il nuovo Conto Energia fotovoltaico stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2007.  Il Conto Energia stabilisce un incentivo per 20 anni a chi installa un impianto solare fotovoltaico. L'incentivo è proporzionale all'energia elettrica prodotta. L'energia prodotta dai pannelli solari viene riacquistata a un prezzo che varia tra i 36 e 49 centesimi che è quasi il triplo rispetto a quello di mercato. L'incentivo viene pagato su tutta l'energia prodotta dall'impianto fotovoltaico , non soltanto su quella in eccesso che riversiamo alla rete elettrica. L'incentivo viene pagato mensilmente Gestore del Sistema Elettrico per 20 anni agli utenti con regolare impianto solare in Conto Energia.

Per maggiori approfondimenti sul conto energia clicca qui.  
  Share Subscribe